Foto di Daniele Barbieri  Daniele Barbieri  

News 

  • Partecipo alla Giornata di studi “25 anni di linguaggi del fumetto”, Bologna, 12 maggio 2016
    Giovedì 12 maggio 2016, a Bologna, partecipo alla Giornata di Studi 25 anni di linguaggi del fumetto, dedicata al mio libro del 1991 e alle sue conseguenze. Partecipano Sergio Brancato, Antonio Faeti, Alberto Sebastiani, Matteo Stefanelli e il Direttore Enrico Fornaroli. Il … Continua a leggere

  • Tengo due conferenze su François Jullien il 12-10 e il 9-11 al seminario sul Pensiero Critico
    Lunedì 12 ottobre e 9 novembre terrò due conferenze sul pensiero critico di François Jullien presso il Seminario Permanente sulla (in)attualità del pensiero critico, organizzato dall’Associazione Culturale officinaMentis. Bologna, Centro Culturale G.Costa. Dettagli e informazioni per l’iscrizione (gratuita ma richiesta) … Continua a leggere

  • E’ uscito un mio articolo su deSignis, rivista latinoamericana di Semiotica
    E’ uscito su deSignis, rivista latinoamericana di semiotica, nel n.22 intitolato La historieta, un mio articolo dal titolo “La experiencia de la lectura a través de una historia de Alberto Breccia”. Il numero di deSignis può essere scaricato da qui.

  • Partecipo al convegno “Nuove forme di interazione: dal Web al mobile”, Bologna, 25-27 settembre 2015
    Da venerdì a domenica 25-27 settembre 2015, a Bologna, partecipo al convegno Nuove forme di interazione: dal Web al mobile, XLIII Convegno AISS, con un intervento dal titolo “Dialettica del digitale. Considerazioni sull’interazione nell’età della tecnica” (mattina del 25 settembre). Il convegno … Continua a leggere

  • Partecipo al convegno “Science Comics and Digital Storytelling”, S.Marino, 24-25 settembre 2015
    Giovedì 24 settembre 2015, a S.Marino, partecipo al convegno Science Comics and Digital Storytelling. Fumetto ed educazione sanitaria nell’età digitale, con un intervento dal titolo “Ritornando alle origini. I fumetti didascalici di Will Eisner“.

  •  


     
     
     

    Index 

    Autopresentazione
    Curriculum e pubblicazioni
    Downloads
    Blog Guardare e leggere
    Blog di poesia
    Blog 2004-2007
    Valvoforme e valvocolori. Info.
    I linguaggi del fumetto. Info.
    Questioni di ritmo. Info.
    Nel corso del testo. Info.
    La nostra vita, e altro. Info
    La linea inquieta. Info
    VS 98-99. Info
    L'ascolto musicale. Info
    Breve storia della letteratura a fumetti. Info
    Il pensiero disegnato. Info
    Guardare e leggere. Info
    Il linguaggio della poesia. Info

    Corsi e formazione

     

    Studioso di semiotica e teoria della comunicazione, progettista multimediale, docente...   

    Ultimi post dal blog
    Guardare e leggere

  • Lo straniamento e il DAMS, Pompeo e Andrea

  • Da “Scuola di fumetto” n.89, 2013: Muñoz, Sampayo e il Bar da Joe

  • 25 anni di Linguaggi del fumetto. Giornata di studi

  • Anelli di retroazione e interazioni compartecipative. Per una teoria del rapporto tra la poesia e il Web

  • Da “Scuola di fumetto” n.88, 2013: Hugo Pratt e la Ballata del mare salato

  • Corte Sconta detta Arcana: anatomia di un’incoerenza funzionale

  • François Jullien, la poesia, la critica

  • I frontespizi di The Spirit e il tempo nello spazio

  • Quando la qualità delle immagini è la qualità del racconto

  • Il romanzo fa davvero bene al fumetto?

  • Gli anni nascosti di Will Eisner

  • Della musica come discorso: poteva non andare così

  • Diario di Creta. Nono giorno

  • Diario di Creta. Settimo giorno

  • Diario di Creta. Per iniziare: quarto giorno

  • Dei 50 anni di Linus

  • Pensierini sulla storiografia fumettistica

  • La poesia, l’immaginario e l’evoluzione sociale

  • Ancora su Charlie Hebdo e la libertà di satira

  • Perché preferirei non essere Charlie

  • Della difficoltà in poesia e delle mie scelte di poetica

  • Le linee curve di Roman Muradov

  • Della maniera inconsapevole, o di Roberta Dapunt

  • C’è del nuovo e c’è del bello

  • Del perché Omero era cieco

  • Gradi di coinvolgimento, gradi di distacco critico

  • “C’è nella vita un tempo in cui essa rallenta vistosamente”: su “L’intervista”, di Manuele Fior

  • Dei poemi omerici e del bello

  • Di un problema che mi pone Maurizio Cucchi

  • Fumetto e funzione poetica

  •  

    Ultimi post dal blog
    Ancora un altro me

  • Odore, parole

  • Replay: Come risuonano

  • Tiruvannamalai

  • Replay: non conoscendo o sentendo

  • Possono essere spade

  • Replay: Ahi, il sole

  • Quando il giallo squillante

  • Replay: no, meravigliosamente

  • Tutti rosa

  • Replay: Vivere dentro le nuvole

  • Prossimità

  • Replay: Le cose vive

  • Ahi

  • Replay: Ora

  • Per via

  •  

    È difficile presentarsi senza ostentarsi, ma in fondo un po' di cose le ho fatte. In un'altra pagina ho inserito un elenco dettagliato di tutte le cose che ho fatto e che ho pubblicato, e in fondo a questa pagina è possibile scaricare un breve curriculum vitae in forma ufficiale. Qui posso comunque raccontarmi più informalmente. 

     

       

    Ho una Laurea in Filosofia che risale ormai a tempi remoti e un Dottorato di Ricerca in Semiotica acquisito in epoche di poco più recenti. 

     

     

    Ho avuto passioni nel campo della filosofia del linguaggio, e qualcosa ho pubblicato anche in merito, ma il mio principale interesse è stato per molto tempo (ed evidentemente lo è ancora) la comunicazione visiva, con particolare riguardo per il fumetto, e per il graphic design. Perché mi sia occupato di fumetti lo si può capire leggendo il mio libro del 1991 I linguaggi del fumetto ma anche il libro che ho curato nel 2005 La linea inquieta. Nel 2009 ho pubblicato anche una Breve storia della letteratura a fumetti, seguita, nel 2010 da Il pensiero disegnato. Sul graphic design ho pubblicato, nel 2011, Guardare e leggere.

     

       
     

    Ho anche scritto una tesi di dottorato su questi argomenti, dal titolo Tempo, immagine, ritmo e racconto. Per una semiotica della temporalità nel testo a fumetti. Vi si parlava di tempo, e soprattutto di ritmo. Il tema del ritmo mi ha interessato talmente che ho continuato a lavorarci sopra in altri ambiti, producendo una ricerca per la RAI, sull'analisi dei programmi televisivi dal punto di vista del ritmo, pubblicata in un libro che si chiama Questioni di ritmo. L'analisi tensiva dei testi televisivi. Continuando in seguito a lavorare su questo tema, ho scritto un altro libro, più teorico e generale, ora pubblicato nella collana Studi di Bompiani, dal titolo Nel corso del testo. Una teoria della tensione e del ritmo.

     

       
     

    Dopo essermi laureato mi è accaduto di lavorare nel campo dell'informatica, inizialmente quasi per caso e poi con un impegno sempre maggiore. Così ho imparato a programmare in diversi linguaggi, e ho lavorato in situazioni piuttosto diverse tra loro. I miei interessi di logica e filosofia del linguaggio mi rendevano facile lavorare sui calcolatori. Tuttavia, quando ho vinto il posto al Dottorato di Ricerca, nel 1987, credevo che non avrei più lavorato su un computer se non come utente; e mi sbagliavo.

     

       
     

    Il progetto per una Guida multimediale alla storia della civiltà europea è partito nel 1991, mentre ancora stavo scrivendo la mia tesi di dottorato. E' entrato nella fase cruciale di realizzazione del prototipo il giorno dopo la consegna della tesi, e da allora ha accompagnato a lungo la mia vita con il nome di Encyclomedia, insieme all'azienda, Horizons Unlimited, fondata per realizzarlo.

     

       
     

    Ho insegnato anche all'Università, a Roma, a Scienze della Comunicazione, dove sono stato per due anni docente di Semiotica; e a Bologna, sia a Comunicazione che a Informatica e presso la SSLMIT di Forlì, dove ho tenuto corsi e seminari, e dove insegno tuttora presso il Master in Editoria cartacea e multimediale diretto da Umberto Eco presso la SSSUB. A Urbino, all'ISIA, sono docente di Multimedia Design e Semiotica del Design ; e all'Università di Urbino ho insegnato la materia Laboratorio di analisi e progettazione di siti Web presso il Corso di Laurea Specialistica in Comunicazione e pubblicità per le organizzazioni.  Insegno anche Storia della scrittura presso l'università SUPSI di Lugano, e Fenomenologia dell'immagine presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna.
    Ho lavorato per la RAI, dove, quando è nata RAISAT1, sono stato consulente per l'invenzione del palinsesto. 
    Sono responsabile del Fondo "Enrico Gregotti", nuovamente presso la SSSUB.

       
     

    Siccome tutto questo non mi basta, scrivo poesie. Ho pubblicato una raccolta presso l'editore Campanotto, e prima o poi ne uscirà anche un'altra.

    Vista così, riassunta in poche righe, la mia vita sembra abbastanza semplice. Al solito, è solo questione di prospettiva: vista da dentro, fa tutto un altro effetto. 


     
     

       
      Ecco che cosa contiene questo sito:    
      il mio curriculum vitae, in forma breve e in forma completa    


    la mia foto
    (foto Andrea Canducci)

    l'elenco delle mie pubblicazioni, a partire dai libri, seguiti dai saggi di carattere più teorico, da quelli dedicati al fumetto e in generale al visivo, e dagli articoli per quotidiani e riviste non specialistiche; ci sono anche le traduzioni e le cure    

     

    una sezione di testi scaricabili, con numerosi testi editi (ma introvabili) e inediti, sulla semiotica, sul fumetto e sul mondo;

    i link ai miei blog e alle pagine dove si presentano i miei libri (vedi sopra),
    e per adesso nient'altro.
     
     

       
     

    Per mandarmi saluti o altri messaggi cortesi (così come per segnalare malfunzionamenti o altro) scrivete a .

    Per spedizioni con posta tradizionale, usate il seguente indirizzo:

    Daniele Barbieri
    c/o SSSUB
    via Marsala 26
    40126 Bologna
    Italia

       

         Questa pagina è stata aggiornata l'ultima volta il 9 febbraio 2012